Sandro Battisti sul nuovo numero di LIBURNI E ARTE