Robert Brasillach, originale scrittore del Novecento forte e cristiano, fucilato a 36 anni per la sua troppa coerenza