Nella piazza di Arlecchino trionfano i mediocri intellettuali